In conversation with Francesco Minoli, fondatore di Queriot

Queriot è un brand di gioielleria con un’identità ben definita, portatore di messaggi e valori positivi. Azienda italiana al 100%, detta anche l’azienda delle donne, con a capo Francesco Minoli. SpaghettiMag. l’ha intervistato per voi.

 

1) Dopo l’esperienza in Pomellato e Damiani inizia l’avventura Queriot, è stato lei a scegliere i gioielli o i gioielli hanno scelto lei?

Sono i gioielli che hanno scelto me, precisamente nell’88 dopo che mi è stata proposta la posizione di amministratore delegato di Pomellato.

 

2) Quali sono i valori su cui si basa il successo di Queriot?

Il mondo del gioiello è cambiato completamente dal 2008, l’offerta che c’era sul mercato era radicata sulla tradizione, il cambiamento è dovuto al diverso utilizzo dell’argento rispetto a prima, con lavorazioni quindi più economiche.

Inoltre, quando si fa un regalo con una preziosità più bassa, si necessita di un’emozione autentica, più alta, abbiamo lavorato quindi sull’emozione.

Io ho reso Dodo un marchio, con una prima linea, grazie alla comunicazione, con parole che valgono, e con emozioni.

 

3) La moneta Civita: un amuleto come focus della vostra linea, portatore di tradizione e valori. Messaggi e emozioni incise, quale sarà il prossimo passo?

Di fatto l’evoluzione l’abbiamo già fatta, la stiamo portando avanti, ed è quella di attribuire un significato, abbiamo già iniziato a fare una produzione di ciondoli molto più importante, per cui abbiamo dato la possibilità di costruire una storia con delle monete, oppure con degli amuleti che hanno un significato più personale.

La grande forza della moneta e stato il marketing immediato, con dei messaggi, che hanno un significato preciso e che si racconta da solo.

Anche chi vende deve essere motivato e preparato sul prodotto, e deve avere empatia con il compratore.

 

4) Queriot è una vera e propria azienda delle donne, pensa che lavorare con una donna sia un valore aggiunto?

È stata sicuramente una scelta, perché sono convinto che è un valore aggiunto, perché le donne hanno sicuramente una capacità di dedizione al “fanciullo che cresce”, una sfida da raccogliere partita da una carta bianca, bisogna avere molta fiducia e coraggio.

 

5) Prima di essere un’azienda di gioielli Queriot è un’azienda di comunicazione, quali sono i messaggi che intendete trasmettere?

Trasmettiamo i valori di tutti i giorni, i valori della vita, quelli autentici.

 

6) Se potesse scegliere la donna che indossa Queriot, quali caratteristiche avrebbe?

Se potessi scegliere vorrei un target sicuramente raffinato.

Written By
More from Noemi Villani

GET THE AUTUMN LOOK

Per molte di noi l’autunno coincide con il dilemma di come vestirsi,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *